Il contenitore Moghul, ottenuto da una nefrite di rara trasparenza, è ovale con lobature impreziosite da fiori intagliati e dorati che evidenziano l’armonia della proporzione. Le pareti sono estremamente sottili e le nervature tra i lobi perfettamente incise. I dodici petali incisi che ornano il centro del coperchio ci suggeriscono che era anch’esso tempestato di pietre preziose, presumibilmente rubini; evidente esempio della stretta collaborazione di intagliatori, gioiellieri ed orafi negli atelier delle corti Moghul. Tutte le pietre preziose sono mancanti.

www.ethnologica.com