Ganesh è la divinità raffigurata come un essere umano panciuto dalla testa d'elefante. Egli, in quanto Nrtta Ganapati, danza su una base a forma di fiore di loto e indossa il yajnopavita, la veste sacrificale simbolo di nascita dello spirito. La danza è il prototipo dell’attività della creazione universale. Ganesh è il dio della saggezza ed eliminatore di tutti gli ostacoli. Garantisce il successo sia nella vita terrena che in quella spirituale; è patrono delle lettere e delle scienze e il suo ventre prominente garantisce al fedele prosperità. Il corpo antropomorfo simboleggia l'unità e il legame tra il piccolo essere, il microcosmo, la realtà tangibile dell’uomo, e il grande essere, la testa elefantina, il macrocosmo, la forza dell’universo e la grandezza del divino. La parte umana è il principio manifesto, ciò che i nostri sensi ci permettono di cogliere; essa è inferiore al non manifesto, insita nella parte dell'elefante.

www.ethnologica.com