Lama in acciaio con corpo in ottone traforato a figure di cavalli contrapposti e volute trattenuta al fusto mediante sgorbia quadra nervata con cuspidi al rovescio, impugnatura in ferro completamente ageminata in argento a fiorami a tralci, sul fondo pomo sferico svitabile che nasconde corto pugnale alloggiato nell’impugnatura. La parte superiore è formata dal meccanismo a scatola di una pistola a pietra focaia con canna tonda e gioia di bocca e ghiere di rinforzo alla volata e dalla culatta, a lato bacchetta in ferro con testa smerlata.

www.ethnologica.com