elenco categorie> Restauri>
Il Ce.Pa.C. di Forlì restaura un celebre canzoniere persiano del XVI secolo

Il Centro per la Patologia e la Conservazione del Libro e del Documento (Ce.Pa.C.), si occupa di restauro conservativo e condizionamento di materiale bibliografico, archivistico e grafico nell'ambito nazionale. Tra i vari lavori, negli ultimi anni si è occupato dei codici manoscritti e delle miniature indo-persiane di proprietà di Ethnologica. Attualmente, il canzoniere del celebre poeta persiano Bābā Figānī Shirāzī (m. 925 Ḥ\ ca. 1519) è in fase di restauro e consolidamento. Nel Colophone si legge: "E' portato a termine questo libro … nell"anno 949 Ḥ\1542-1543”. Nella foto, un dettaglio di miniatura - tratta dal testo - prima dell"intervento.
Taj Mahal: trattamento di bellezza con impacchi d'argilla e maschere depurative

Nonostante le campagne anti inquinamento del governo indiano, il Taj Mahal sta cominciando a «ingiallire». Il celebre monumento all'amore di Agra, in India, celebrato dal poeta Tagore come una «lacrima di marmo ferma sulla guancia del tempo» rischia di perdere la sua lucentezza. A suonare il campanello di allarme è un rapporto, presentato al Rajya Sabha (il Senato) dal deputato Sitaram Yechury, in cui si dice che il Taj Mahal «sta diventando giallo a causa del deposito di particelle sospese», ovvero delle polveri sottili provocate dai gas di scarico e dalle emissioni inquinanti delle industrie di Agra. Lo speciale comitato parlamentare ha raccomandato un intervento conservativo mirato a «riportare il mausoleo all'antica gloria della sua lucentezza marmorea». La cura: impacchi d'argilla e maschere depurative. Nel 2002 gli archeologi indiani scoprirono che un'antica formula per una maschera di bellezza a base di Multani Mitti (fango di Multan), limone, latte e cereali, era particolarmente efficace per «assorbire» i nitrati e solfati lasciati dall"inquinamento atmosferico. Il trattamento, usato ancora oggi dalle donne indiane per purificare la pelle del viso, consiste nello spalmare l'impasto sul marmo e dopo 24 ore risciacquare con acqua calda. La tecnica aveva anche attirato l"attenzione degli esperti internazionali di restauro e conservazione, tra cui alcuni italiani giunti ad Agra per osservare l'applicazione del preparato e eventualmente importarlo in Italia. 16 maggio 2007 - Corriere della Sera
Il restauro della Cappella Palatina

Il restauro della Cappella Palatina, gioiello normanno edificato a partire dal 1132, raggiunge il primo traguardo: il prezioso soffitto ligneo dipinto con terre naturali, opera di maestranze arabe e cristiane. L'intervento ha reso possibile l"eliminazione della fitta patina scura dalle muqarnas. Marzo 2008 - Il Giornale dell'Arte

Partito il restauro della moschea di Samarra



E' stato avviato a febbraio, con la partecipazione dell"UNESCO, il restauro della mosche di Samarra (Iraq), danneggiata un anno fa da un attentato attribuito al Al Qaida. Una sessantina di operai iracheni ha dato inizio ai lavori di recupero delle tessere d'oro e dei mosaici della cupola della moschea, che ospita le spoglie di due imam sciiti del IX secolo.

Marzo 2008 - Il Giornale dell"Arte

indietro
© Ethnologica 2008 - Credits
Palazzo Paolucci de Calboli, Via Piero Maroncelli 19, 47100 Forlì FC Italy T. +39 0543 22990 F. +39 0543 33449 - P. IVA/C.F. 03151630401